Buongiorno Marco, vorremmo ancora ringraziarla per il magnifico lavoro sul pianoforte.

Buongiorno Marco, vorremmo ancora ringraziarla per il magnifico lavoro sul pianoforte. Causa ignoranza, avevo solo parzialmente compreso la portata del suo intervento quando me lo ha spiegato prima di portare via la tastiera. Ieri sera ho avvertito subito la differenza, ma, complice l’imbarazzo nel suonare di fronte ad un musicista come lei, non mi ero reso completamente conto della sensazione che si ha ora. Stamattina me lo sono goduto: tutti i tasti si comportano allo stesso modo, meccanicamente risultano molto precisi ed il suono è nettamente migliorato. Mi sembra che neppure quando fu acquistato vent’anni fa fosse così a punto dal punto di vista dello strumento. Era doveroso ringraziarla ancora, in quanto ieri l’imbarazzo non mi aveva fatto percepire la completa portata del risultato. Al prossimo anno!

PaoloTrofarello (To)